Covid bollettino oggi 7 settembre Italia e Lombardia: 4720 contagi e 71 decessi

Sono 4.720 (3.361 nella giornata di ieri) i nuovi contagiati in Italia mentre si registrano 71 nuovi decessi. La curva si conferma in discesa con il tasso di positività scende all’1,5%, rispetto al 2,5% di ieri. Diminuiscono i posti letto occupati in terapia intensiva (563) ma crescono i ricoveri (4.307). Nella mappa della pandemia l’unica tra le Regioni ad aver abbandonato il bianco è la Sicilia. entrata in zona gialla. Ma alcune aree del Paese restano osservate speciali: Sardegna e Calabria in primis. Intanto il nuovo decreto Green Pass prosegue l’iter alle Camere. Se convertito in legge, confermerà l’obbligatorietà del certificato ma introdurrà anche alcune importanti novità che incideranno nella vita quotidiana degli italiani. Molte di queste riguarderanno il mondo della scuola alle prese con l’imminente ripartenza in presenza per cui lo Stato ha già stanziato due miliardi di euro. Pochi dubbi sulle regole: docenti e personale scolastico dovranno essere in possesso della certificazione, quindi essere immunizzati o guariti dal Covid. In alternativa, si dovrà esibire un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. Nell’articolo 2, invece, sono appuntate una serie di modifiche alle norme contenute nel decreto legge 33 del 2021, nella parte in cui sono enunciate le regole per i cambi di colore delle zone in cui l’Italia viene divisa a seconda delle limitazioni imposte per contenere il contagio da Covid 19.

Vaccinazioni

Settembre sarà anche il mese dell’avvio delle somministrazioni della terza dose di vaccino: sarà un richiamo, ovvero una cosiddetta “dose booster”, riguarderanno inizialmente una platea di circa 3 milioni di persone, i cosiddetti ‘immuno-compromessi’, e cioè quelle persone che hanno bisogno di un aiuto per la risposta del loro sistema immunitario. La campagna vaccinazioni nel frattempo prosegue e nella giornata odierna tocca e supera l’80% delle prime inoculazioni. “Un traguardo importante perché a fine settembre raggiungeremo l’80% di platea interamente vaccinata”, ha spiegato il commissario per l’emergenza Covid Figliuolo confidando nell’obiettivo dell’immunità di gregge. 

In Italia

La situazione in Lombardia

Le Regioni

Covid nel mondo

In Italia

Ancora in lieve calo la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 4.720, contro i 3.361 di ieri (che però era lunedi’, giorno di pochi tamponi) e soprattutto i 5.498 di martedi’ scorso, a conferma di un trend settimanale in discesa di oltre il 10%. La regione con piu’ casi odierni è ancora la Sicilia, anche se in leggero calo da qualche giorno, con 875 contagi, seguita da Veneto (+583), Lombardia, che invece da’ cenni di aumento (+510), Emilia Romagna (+396), Lazio (+354) e Campania (+311). I casi totali salgono cosi’ a 4.579.502. In aumento i guariti, 6.877 (ieri 3.977), per un totale dall’inizio della pandemia di 4.316.077. Il numero delle persone attualmente positive cala per il terzo di fila, e stavolta nettamente: 2.233 in meno (ieri -682), e sono 133.787 in tutto, di cui 128.917 in isolamento domiciliare. I test effettuati sono 318.865, ben 184 mila piu’ di ieri, tanto che il tasso di positivita’ scende di un punto secco, dal 2,5% all’1,5%. In aumento invece i decessi, 71 oggi contro i 52 di ieri, per un totale di 129.638 vittime dall’inizio dell’epidemia. Si stabilizzano i ricoveri, con le terapie intensive che sono 7 in meno (ieri -2) con 40 ingressi giornalieri, un quarto dei casi in Puglia, e scendono a 563, mentre i ricoveri ordinari sono 5 in piu’ (ieri +86), 4.307 in tutto. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.e.

La situazione in Lombardia

Sono 510 (177 nella giornata di ieri ma con meno tamponi) i nuovi positivi al Covid-19 in Lombardia, lo 0,8% dei 58.238 tamponi processati nelle ultime 24 ore. Un decesso registrato oggi (tre ieri), con il totale che sale a 33.937. Se calano i pazienti in terapia intensiva, -2 da ieri per 54 letti occupati, c’è un rialzo dei ricoverati negli altri reparti: +9, con 384 lombardi in ospedale.  Sul fronte provinciale è sempre Milano a guidare con 121 nuovi casi, di cui 43 in città. Seguono Varese a 89 e Brescia con 58 positivi in tutta la provincia. Situazione migliore nelle province di Monza e Brianza: 39; Bergamo: 37; Pavia: 36; Mantova: 31; Cremona: 24; Como: 19; Lodi: 13; Lecco: 10; Sondrio. 

Le Regioni

Sicilia

Rallenta la corsa del coronavirus in Sicilia. Dopo i 943 casi scoperti tra domenica e lunedì grazie a 12.804 tamponi, oggi 875 nuovi positivi su un totale di 24.465 test. L’incidenza passa quindi dal 7,4% di ieri al 3,5% di oggi. L’Isola resta comunque la regione con l’incremento più consistente. Sull’Isola si contano anche 1.250 guariti nelle ultime 24 ore, mentre il report segnala anche 29 decessi nello stesso arco temporale: di questi, tuttavia soltanto sette riguardano ieri e oggi. Al momento sul territorio regionale si contano 28.547 positivi, 404 meno di ieri. In lieve miglioramento la situazione negli ospedali: i ricoverati non gravi sono passati dagli 855 di ieri agli 850 di oggi, mentre il numero dei pazienti in terapia intensiva o sub-intensiva è sceso da 120 a 116.

Liguria

Sono 107 i nuovi casi e un nuovo decesso in Liguria dove nelle ultime 24 ore sono stati     effettuati 3.543 tamponi molecolari, 5.016 antigenici rapidi. Sono 81 i pazienti ricoverati, 2 in meno di ieri. Di questi, 8 sono in terapia intensiva. Dall’inizio della pandemia sono 4.388 le vittime. Dei 2.291.894 vaccini consegnati, ne sono stati somministrati 2.036.288, ovvero l’89%

Piemonte

Cinque decessi e 242 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, pari all’1% di 23.522 tamponi eseguiti, di cui 16.985 antigenici. Il totale dei casi positivi diventa quindi 378.151, mentre le vittime salgono a 11.727 dall’inizio della pandemia.

Emilia Romagna

Tornano sotto quota 400 i nuovi contagi: sono 396 nelle ultime 24 ore, su un totale di 33.628 tamponi eseguiti (positivo l’1,2%). Purtroppo, si registrano due decessi in provincia di Ferrara: una donna di 80 anni e un uomo di 90. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.388. I guariti sono 457 in più rispetto a ieri: diminuiscono quindi i casi attivi, cioè i malati effettivi, che oggi sono 15.593 (-63 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o prive di sintomi, sono complessivamente 15.138 (-60), il 97,1% del totale dei casi attivi.  

Calabria

Un decesso e 245 contagiati in più, rispetto a ieri, in Calabria su 4.903 tamponi eseguiti. Il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 6,41% al 5%). Dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 1.338, i guariti sono 73.169 (+337 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 194 (+3 rispetto a ieri), di cui 13 in terapia intensiva. Gli attualmente positivi sono 5.083 (-93). 

Trentino Alto Adige

Sono 41 i nuovi casi e fortunatamente nessun decesso nella giornata odierna. I nuovi casi identificati sono tutti pauci-sintomatici o lievi.  I guariti sono 35 in più, per un totale di 45.902 da inizio pandemia. Stamane risultavano somministrati 702.437 vaccini, di cui 322.252 seconde dosi.

Campania

Nelle ultime 24 ore si sono registrati 311 positivi e 7 decessi, di cui 5 avvenuti nelle ultime 48 ore e 2 avuti in precedenza ma registrati ieri. I test processati ieri sono 14.352. Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 26 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 354 occupati

Sardegna

Tre decessi e 99 nuovi casi oggi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 30 (2 in più rispetto a ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 232 (3 in meno rispetto a ieri).  6.029 sono i casi di isolamento domiciliare (276 in meno rispetto a ieri).  

Puglia 

Sono 119 i contagi da coronavirus in Puglia oggi, 5 i decessi. Spiccano 40 positivi in provincia di Lecce. I nuovi casi sono stati individuati su 13.424 test effettuati. Le persone attualmente positive sono 4.095. I pazienti covid ricoverati in area non critica sono 213. In terapia intensiva, 31 malati.

Toscana

In Toscana sono 303 i nuovi casi con età media di 39 anni. Purtroppo si registrano altri otto decessi che portano il totale dei morti dall’inizio della pandemia a 7.043. In calo i ricoveri: sono 447, cinque in meno rispetto a ieri di cui 53 in terapia intensiva, tre in meno. I guariti crescono dello 0,2% e raggiungono quota 257.117 (93,6% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 10.447, -3,2% rispetto a ieri. Complessivamente, 10.000 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (336 in meno rispetto a ieri, meno 3,3%).  

Marche

Altri 110 casi di Covid-19 con il tasso di positività al 3,4%. Non si registrano nuove vittime rispetto a ieri; morti da Covid-19 che da inizio pandemia restano a quota 3.053 (1.714 uomini e 1.339 donne) con una età media di 82 anni e che nel 97,2% dei casi presentavano patologie pregresse. I ricoveri in terapia intensiva calano di una unità rispetto a ieri (20), in semi-intensiva sono 20 (+2 su ieri), in non intensiva sono 39 (invariato); in totale si registra un ricovero in più rispetto a ieri, 79.

Lazio 

Oggi si registrano 354 nuovi casi positivi (di cui 181 a Roma città), 5 decessi, 481 ricoverati (+12), 63 le terapie intensive (-1) e 555 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2%. 

Abruzzo

Nessuno decesso e 70 nuovi casi Covid-19 registrati oggi con il totale dei contagi che da inizio emergenza sale a 79.661. Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 2.164, -19 rispetto a ieri. Sono 83 i pazienti (invariato rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 6 (+2 rispetto a ieri con 2 nuovi ingressi) in terapia intensiva, mentre gli altri 2075 (-21 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.  

Valle d’Aosta

Sono 10 i nuovi positivi mentre il totale sale di 12.044 da inizio pandemia. I positivi attuali sono 97. Tra questi nessuno in terapia intensiva e un ricoverato. Il totale dei decessi è stabile a 473.

Covid nel mondo

Il Brasile, uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia di Covid, ha registrato nelle ultime 24 ore un totale di 182 morti, portando il numero totale delle vittime del virus a oltre 583mila, anche se il numero medio dei decessi è sceso al livello più basso degli ultimi nove mesi. Il Venezuela ha raggiunto quota 4.115 morti di Covid dall’inizio della pandemia, dopo che le autorità sanitarie hanno registrato 17 nuovi decessi nelle ultime 24 ore. I nuovi casi in un giorno sono stati 1.127, con la sola Caracas che ne ha registrati 272. Negli Stati Uniti sono oltre 40 milioni i casi di Covid-19 registrati dall’inizio della pandemia. In Giappone 8.234 nuovi casi di coronavirus nel paese e 40 decessi causati dal virus, per la prima volta sotto quota diecimila dal 2 agosto scorso. Anche il numero dei pazienti ricoverati in gravi condizioni è sceso a 2.198, a conferma degli effetti positivi delle prolungate misure restrittive in vigore dal 2 luglio in quasi tutto il paese e dell’avanzamento della campagna vaccinale. Nella capitale Tokyo le autorità locali hanno confermato 968 nuove infezioni, in calo per il quindicesimo giorno consecutivo e al di sotto dei mille contagi giornalieri per la prima volta dal 19 luglio scorso. In Cina continentale 36 nuovi casi di Covid-19 importati. Di questi, 22 sono stati segnalati nello Yunnan, 4 ciascuno a Shanghai e nel Fujian, 2 per provincia nel Liaoning e nel Guangdong e uno per provincia nello Zhejiang e nello Shandong. Il numero dei decessi causati dal nuovo Coronavirus resta stabile a quota 4.636.

© Riproduzione riservata

Source

“https://www.ilgiorno.it/cronaca/covid-bollettino-oggi-7-settembre-italia-lombardia-1.6775203”
Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Blocco procedure esecutive: novità destinata ad aiutare le famiglie che stanno subendo l’azione esecutiva sulla propria abitazione principale.
Esecuzioni immobiliari: come rifinanziare la prima casa all’asta
In estrema sintesi, è data la possibilità al debitore/consumatore la cui abitazione principale sia sottoposta ad esecuzione forzata iniziata dalla banca creditrice (o da un intermediario finanziario ex art. 106 D.Lgs. n. 385/1993 o, ancora, da una società per la cartolarizzazione dei crediti di cui all’art. 3, L. n. 130/1999) o in cui la stessa sia intervenuta per un credito assistito da ipoteca di primo grado, di formulare una richiesta di rinegoziazione del mutuo in essere ovvero di finanziamento finalizzato all’estinzione del detto mutuo, con surroga nell’ipoteca esistente e con eventuale garanzia del Fondo di Garanzia per la prima casa

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: