Stadio Maradona in pole per Italia-Argentina, supercoppa fra l’Europa e il Sudamerica


Brevi ico calendario28-09-2021 ico orologio12:10   Stadio Maradona in pole per Italia-Argentina, supercoppa fra l’Europa e il Sudamerica Tweet 8 ) { dim -= 2; line -= 2; $(“.reader”).css(‘font-size’,dim + ‘px’); $(“.reader”).css(‘line-height’,line + ‘px’); } }); $(‘.zoomin’).click( function(f) { f.preventDefault(); var dim = $(“.reader”).css(‘font-size’); var line = $(“.reader”).css(‘line-height’); dim = parseInt(dim); line = parseInt(line); if ( dim

Italia Argentina

Napoli Calcio – L’edizione odierna di Repubblica si sofferma sulle decisioni del calcio mondiale sulle nuove competizioni. Dal quotidiano si legge:

La linea potrebbe essere concretamente delineata attraverso il via libera, dal giugno 2022, a una nuova partita con cadenza quadriennale: la sfida tra le vincitrici di Europeo e Coppa America, col placet della Conmebol, la confederazione sudamericana. La questione riguarderebbe da vicino la Nazionale di Mancini. Italia-Argentina (lo stadio Maradona di Napoli resta candidato alla prima edizione) può infatti inaugurare il trofeo, anche se data e sede del duello tra gli azzurri campioni d’Europa e l’Albiceleste, campione del Sudamerica, sono al momento in dubbio. La cosa certa è l’idea di trasformare in una tradizione l’appuntamento. Ogni 4 anni.

Source

“https://www.calcionapoli24.it/brevi/stadio-maradona-in-pole-per-italia-argentina-supercoppa-fra-leuropa-e-il-n495616.html”
Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Blocco procedure esecutive: novità destinata ad aiutare le famiglie che stanno subendo l’azione esecutiva sulla propria abitazione principale.
Esecuzioni immobiliari: come rifinanziare la prima casa all’asta
In estrema sintesi, è data la possibilità al debitore/consumatore la cui abitazione principale sia sottoposta ad esecuzione forzata iniziata dalla banca creditrice (o da un intermediario finanziario ex art. 106 D.Lgs. n. 385/1993 o, ancora, da una società per la cartolarizzazione dei crediti di cui all’art. 3, L. n. 130/1999) o in cui la stessa sia intervenuta per un credito assistito da ipoteca di primo grado, di formulare una richiesta di rinegoziazione del mutuo in essere ovvero di finanziamento finalizzato all’estinzione del detto mutuo, con surroga nell’ipoteca esistente e con eventuale garanzia del Fondo di Garanzia per la prima casa

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: